Chimica Materiali e Biotecnologie

chimicaAL FERRARIS DI ACIREALE UNA NUOVA OPPORTUNITA’ PER IL TERRITORIO DELLA PROVINCIA PER LA FORMAZIONE ALLE NUOVE PROFESSIONI.
L’ indirizzo di studi Chimica, Materiali e Biotecnologie con le articolazioni: Biotecnologie Ambientali e  Biotecnologie Sanitarie. 
L’Istituto di Istruzione superiore “Galileo Ferraris” si arricchisce di un nuovo indirizzo che viene a completare l’offerta formativa già esistente (Informatica e telecomunicazioni, Elettronica , elettrotecnica e automazione, Meccanica , meccatronica ed energia, Costruzioni, ambiente e territorio). E’ di pochi giorni fa la notizia della comunicazione da parte dell’Assessorato Regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale dell’ autorizzazione del MIUR, a  partire dall’anno scolastico 2012- 13, del nuovo indirizzo di studi Chimica, Materiali e Biotecnologie con le articolazioni: Biotecnologie Ambientali e  Biotecnologie Sanitarie. 

Il Ferraris di Acireale sarà quindi l’unica scuola, nella provincia di Catania, ad erogare formazione in questi due innovativi settori. 

L’indirizzo prevede un biennio unico e nel triennio si potrà scegliere un’articolazione di approfondimento.
Nell’articolazione “Biotecnologie ambientali” vengono identificate, acquisite e approfondite le competenze relative al governo e controllo di progetti, processi e attività, nel rispetto delle normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza degli ambienti di vita e di lavoro, e allo studio delle interazioni fra sistemi energetici e ambiente, specialmente riferite all’impatto ambientale degli impianti e alle relative emissioni inquinanti.
Nell’articolazione “Biotecnologie sanitarie” vengono identificate, acquisite e  approfondite le competenze relative alle metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici,

biologici, microbiologici e anatomici e all’uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare, al fine di identificare i fattori di rischio e
causali di patologie e applicare studi epidemiologici, contribuendo alla promozione della salute personale e collettiva.
Al termine di questo percorso di studi quinquennale, i diplomati in Chimica, materiali e biotecnologie avranno accesso a tutti i corsi universitari, sia corsi di laurea breve in ambito sanitario (quali Scienze Infermieristiche, Ostetricia, Tecnico di Laboratorio Biomedico e Fisioterapia, Biotecnologie Industriali e Ambientali, Biotecnologie Genomiche) che in facoltà come Chimica, Chimica Farmaceutica, Biologia, Scienze Naturali, Biotecnologie Ambientali, scienze dei materiali,Farmacia, Medicina e Ingegneria. 
Ma esiste  anche la possibilità di un’occupazione immediata alla fine del quinto anno, per inserirsi nel mondo del lavoro e frequentare i percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia. Il mondo del lavoro che, nell’ambito sanitario/ambientale, ha notevolmente ampliato la richiesta di personale con una formazione tecnico scientifica di medio - alto livello, richiede nuove figure professionali tecniche nel settore chimico, farmaceutico e dei materiali, nel settore vendita e assistenza clienti di prodotti biotecnologici e apparecchiature scientifiche, nonché presso enti pubblici , laboratori di analisi, studi medici, aziende private nei settori della produzione industriale o della tutela dell’ambiente. E’ anche possibile svolgere mansioni  di ricerca e di analisi nei reparti di sviluppo di produzione e di controllo qualità nelle industrie e nei laboratori. A titolo di esempio si ricordano alcune delle aziende dell’hinterland collegate aquesto settore : industrie farmaceutiche: LINKER FARMACEUTICI a Zafferana, la WYETH LEDERLES.p.A. a Catania, SOCIETA' INDUSTRIA FARMACEUTICA ITALIANA S.p.A. a Lavinaio;
Industrie di biotecnologie: Etna Biotech S.p.A. a Catania; Ditte di produzione industriale: HITEC 2000 S.r.l. a Gravina di Catania, etc.
La scorsa estate gli alunni del Ferraris sono stati ospiti per uno stage di un mese presso la SIFI con risultati brillanti e con l’encomio dell’azienda. Costante, infatti, è  la ricerca da parte dell’istituto di proficue collaborazioni con le aziende per una completa formazione teorico-pratica dei propri alunni, anche attraverso l’opera del Comitato tecnico scientifico. 

Il nuovo indirizzo di studi, come pure l’ indirizzo di recente acquisizione Meccanica, meccatronica ed energia,  godono di laboratori con ottime strumentazioni e potranno avvantaggiarsi di ulteriori dotazioni innovative con  la programmazione FESR.

chimica

Video presentazione della specializzazione realizzata dal MIUR e Rai Educational

I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information